Anticipazioni. Torino Filmfest tra due scrittrici: Colette e Lee Israel

In attesa del cartellone completo di questa edizione 36 del Torino Filmfest alcune anticipazione della kermesse che si terrà dal 23 novembre al primo dicembre. Un film sulla “scandalosa” Colette, un altro sulla famigerata scrittrice “falsaria”, Lee Israel, e poi un nuovo film di Elisabetta Sgarbi con Claudio Magris e Giorgio Pressburger

La “scandalosa” Colette e la famigerata Lee Isreal. Torino 36 punta sulle scrittrici, come rivelano le anticipazioni del programma che sarà annunciato per intero la prossima settimana. Parliamo infatti di due film in particolare. Il primo, Colette diretto da Wash Westmoreland che sarà presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile. Sarà Keira Knightley nei panni della celebre scrittrice francese, una delle figure femminili più rivoluzionarie del ‘900. Dal matrimonio in giovane età alle relazioni extraconiugali con uomini e donne, passando per la scrittura, il teatro, il cinema, la moda, Colette provoca, scandalizza, e arriva a rivendicare la sua arte e il suo nome (i suoi libri erano pubblicati con il nome del marito Willy, interpretato da Dominic West). Dal regista di Still Alice, la storia dell’emancipazione di un’icona, in un’accurata ricostruzione della sfrontata Belle Époque. Il film uscirà in Italia il 6 dicembre con Vision Distribution.

Il secondo titolo “letterario” è Can you ever forgive me? (Copia originale) diretto da Marielle Heller che sarà presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile, ed è una commedia agra ispirata alle memorie della scrittrice Lee Israel (1939-2014) interpretata da Melissa McCarthy. Quando gli editori si orientano su libri sempre più semplici e corrivi, la scrittrice americana si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Estée Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrità decedute. Falso e originale, copia e collezionismo, riproducibilità intellettuale più che tecnica. Il film sarà distribuito in Italia dal 28 febbraio 2019 da 20th Century Fox.

Letterario nell’ispirazione e negli “incontri”, è anche I nomi del signor Sulcic nuova incursione tra Italia e Slovenia di Elisabetta Sgarbi (dopo L’altrove più vicino) con la partecipazione straordinaria di  Claudio Magris e Giorgio Pressburger, recentemente scomparsopresentato in prima mondiale nella sezione Festa MobileUna ricercatrice dell’università di Ferrara  va a Trieste per trovare notizie su una donna seppellita nel cimitero ebraico. Da qui comincia una ricerca a più voci e volti, tra Italia e Slovenia, attraverso personaggi che, poco per volta, costruiscono i contorni della storia. Sperimentazioni linguistiche e geografie politiche e umane di confine, passato e presente, realtà e finzione si mescolano in questo nuovo racconto di Elisabetta Sgarbi. Scritto con Eugenio Lio, musiche a cura di Franco Battiato Prodotto da Betty Wrong con Rai Cinema e distribuito da Istituto Luce Cinecittà; uscita febbraio 2019.