Barack e Michelle Obama ora fanno i produttori. E vincono l’Oscar con gli operai


Oscar 2020 per il miglior documentario ad American Factory della coppia Steven Bognar e Julia Reichert. Dopo il trionfo al Sundance ora è la volta dell’ambita statuetta dell’Academy che incorona questa storia operaia vsibile al mondo in streaming su Netflix dallo scorso agosto.

Ma più che la coppia di registi è celebre la coppia che lo produce: Barack e Michelle Obama. Dopo la Casa bianca, infatti l’ex coppia presidenziale ha scelto la casa di produzione. La loro è la Higher Ground che produrrà film e serie tv per Netflix.

American Factory segue la storia della chiusura nel 2008 di uno stabilimento della General Motors a Dayton in Ohio. Migliaia di persone rischiano di rimanere a casa, ma poi l’impianto viene acquistato da un miliardario cinese. Duemila operai americani sono assunti.I primi giorni di speranza e ottimismo lasciano però il posto ad una nuova minaccia, l’automazione del lavoro della Cina ad alta tecnologia. American Factory, insomma, è un grido d’allarme per la classe operaia di tutto il mondo.

Barack e Michelle Obama “dandosi al cinema” hanno percorso il cammino inverso dei loro “colleghi”. Sia Ronald Reagan che Arnold Schwarzenegger, infatti, hanno usato la loro popolarità da attori cinematografici per candidarsi ad una carica istituzionale.

La coppia Obama sembra orientata a sfruttare la propria fama e la piattaforma streaming come una sorta di soft power, un mezzo per ispirare e sensibilizzare gli Stati Uniti e il mondo sui temi a loro cari. Tra i loro progetti in lavorazione ci sono titoli sul cibo, le disabilità, la discriminazione e l’industria americana in crisi. Ad esempio Listen to Your Vegetables & Eat Your Parents (Ascolta le tue verdure e mangia i genitori) è una serie tv rivolta a bambini e adolescenti e in linea con la campagna contro l’obesità infantile portata avanti da Michelle quando era la first lady.

Sulle orme di Barack e Michelle Obama anche Hillary e Chelsea Clinton potrebbero fare il loro ingresso nel mondo di Hollywood. Prima dell’estate l’Hollywood Reporter ha riferito che Hillary e la figlia stanno pensando di creare una società di produzione per film e contenuti tv incentrati sulle donne. Al momento, tuttavia, le Clinton sarebbero solo in fase di trattativa.