Esploratori di immaginari. Torna “Radar” tra cinema, musica e letteratura

Dal 15 al 30 settembre in provincia di Roma, a Fonte Nuova, torna “Radar” contenitore di immaginari e dei suoi “esploratori” tra cinema, letteratura e musica. Tra gli ospiti Roberto Genovesi, esperto di fantasy storico, col suo nuovo, “La legione maledetta” e Armando Corridore, direttore della casa editrice di fantascienza Elara …

Viaggio in sei puntate attraverso l’immaginario giovanile (e meno giovanile) plasmato dal cinema, la letteratura, la musica. È la “promessa” fatta dalla V edizione di Radar, rassegna contenitore che si svolgerà nella provincia di Roma, a Fonte Nuova, dopo le tappe capitoline del Centro Culturale Elsa Morante e la Biblioteca Guglielmo Marconi.

La rassegna suddivisa in vol.1 (15, 16, 17 settembre) e vol.2 (28, 29, 30 settembre) indaga – e che esploratori sarebbero sennò – la dimensione dell’evasione mettendola al confronto con la contemporaneità. In questa direzione è l’incontro con Roberto Genovesi, maestro italiano del fantasy storico, giornalista e scrittore a quattro zeri come copie vendute, che sabato 15 alle 18,30 presso l’Aula Consigliare, presenterà per la prima volta l’ultimo capitolo della Legione Occulta, La Legione Maledetta – l’invasione dei dannati.

Mentre il 16 settembre sarà la volta della tavola rotonda (moderata da Pier Luigi Manieri, ideatore e direttore artistico di Radar) con Armando Corridore, massimo esperto del genere narrativo fantasy e direttore editoriale della casa editrice Elara di Bologna che, coadiuvato dallo scrittore e giornalista Giuseppe Cozzolino, dal saggista esperto di Lovecraft Riccardo Rosati e dal giornalista cinematografico Stefano Coccia, proporrà una riflessione su Howard, Ende, Lovecraft e Tolkien in relazione al materialismo.

A seguire il Nicola Cantatore acustic trio con i temi dell’immaginario, da 007 a Highlander. Il 1° volume di Radar, si concluderà con il ritorno dal vivo dei Superobots, surreale e celebre band esperta nelle sigle più amate degli anime 70, 80, da Ken falco a Mazinga.

Gino Santini

Apprendista

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-61906727-1