Legge cinema. Una questione da archiviare

Appuntamento il 27 gennaio (ore 9.30) all’Aamod di Roma per un seminario di studio e approfondimento su “valore e limiti della legge cinema, temi, questioni e opportunità per archivi e cineteche”. Intervengono, tra gli altri, Stefania Brai, Roberto Cicutto, Felice Laudadio e Vincenzo Vita…

leggecinema-540x398

Si discuterà della famigerata nuova legge cinema (scarica la normativa completa), dei suoi aspetti positivi, ma anche dei suoi tanti limiti, con uno sguardo particolare alle possibili opportunità per archivi e cineteche. È questo il seminario proposto dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e e democratico (Aamod, in via Ostiense 106, Roma) che si svolgerà il 27 gennaio dalle 9.30.

L’iniziativa è concepita come momento di discussione a più voci, nonché di apertura di un confronto istituzionale.

Introduce e coordina Vincenzo Vita, presidente Aamod. Intervengono: Nicola Borrelli, direttore generale cinema Mibact; i giornalisti Stefania Brai, già intervenuta sulla legge su Bookciak Magazine (leggi il suo articolo), e Marco Mele. Felice Laudadio neo presidente del Centro sperimentale di cinematografia e Cineteca nazionale; Roberto Cicutto, presidente e amministratore delegato di Istituto Luce Cinecittà; Paolo Simoni alla testa del’Archivio nazionale del film di famiglia; Antonello Zanda della Cineteca sarda.

Sono invitate ad intervenire tutte le associazioni di settore.