Quando Zavattini scriveva fumetti. Sono “gli effetti collaterali” del Fantafestival

Appuntamento sabato 8 dicembre con “gli effetti collaterali” del Fantafestival di Roma (cinema Savoy, ore 17.30). Tino Franco e Renato Pallavicini presentano la storica serie di fantascienza, “Saturno contro la Terra”, scritta da Cesare Zavattini e Federico Pedrocchi, qui in una versione animata dalla regista Luciana Sympa …

 

 

Quando Zavattini scriveva fumetti. Accadeva nel ’36, sotto il fascismo, quando il grande scrittore e sceneggiatore che sarebbe diventato di lì a poco uno dei padri nobili del neorealismo e non solo, si dilettava coi comics. Parliamo, infatti, della serie, Saturno contro la Terra, sette episodi scritti a quattro mani da Zavattini e Federico Pedrocchi e disegnati da Giovanni Scolari.

Gli episodi vennero pubblicati sui giornali I Tre Porcellini, Topolino e Paperino tra il 31 dicembre del 1936 e il 1946. E successivamente, nel 1969, su Linus. La serie è passata alla storia come il primo fumetto di fantascienza italiano, ma anche per essere stato pubblicato negli States.

Figlia degli americani Flash Gordon nato appena due anni prima o di Buck Rogers del ’29, anche Saturno contro la Terra  narra del pericolo di invasione da parte di un nemico esterno e di un super eroe che lo combatte. Buono, se ci pensate, per ogni propaganda di regime.

Ebbene la serie di fumetti sarà presentata sabato 8 dicembre (ore 17.30 cinema Savoy) nell’ambito degli effetti collaterali del Fantafestival a cura dell’associazione culturale Nel Blu Studios. Tino Franco e Renato Pallavicini, critico di cinema e fumetti e nostra preziosa firma, illustreranno il progetto di animazione della storica serie, realizzato dalla regista Luciana Sympa che spiegherà al pubblico l’originale iniziativa.

Qui il programma del Fantafestival

Gino Santini

Apprendista

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-61906727-1