Quel fratello “supereroe” (da nascondere). Il libro di Mazzariol è gia (quasi) un film

Al via le riprese di “Mio fratello gioca con i dinosauri” opera prima di Stefano Cipani dal romanzo di Giacomo Mazzariol che collabora alla sceneggiatura. Il complesso rapporto tra due fratelli, di cui il più piccolo è down. La crescita, le difficoltà e poi la scoperta di un altro punto di vista. Con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese …

Si svolgeranno in Emilia Romagna, tra Bologna e Pieve di Cento, le riprese di Mio fratello rincorre i dinosauri, opera prima di Stefano Cipani che porta sullo schermo il fortunato romanzo di Giacomo Mazzariol (Einaudi).

La storia è quella di Jack che fin da piccolo ha creduto alla tenera bugia che i suoi genitori gli hanno raccontato, ovvero che Gio, suo fratello, fosse un bambino “speciale”, dotato di incredibili superpoteri, come un eroe dei fumetti.

Con il passare del tempo Gio, affetto dalla sindrome di Down, per suo fratello diventa un segreto da non svelare. Con questo sentimento nel cuore, trascorre il tempo delle scuole medie.

Quando Jack conosce il primo amore, Arianna,  la presenza di Gio, con i suoi bizzarri e imprevedibili comportamenti, diventa per lui un fardello tanto pesante da arrivare a negare ad Arianna e ai nuovi amici del liceo l’esistenza di Gio.

Eppure crescendo Jack imparerà, grazie a suo fratello, che c’è sempre la possibilità di guardare il mondo da un altro punto di vista. Anche quello così particolare di Gio. Con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese, il film  è una coproduzione italo-spagnola Paco Cinematografica, Neo Art Producciones con Rai Cinema. Fabio Bonifacci firma la sceneggiatura in collaborazione con lo stesso scrittore, Giacomo Mazzariol.

Le riprese appena cominciate dureranno cinque settimane.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-61906727-1