Claire Denis protagonista del Cinema Europeo 2022. A Lecce la XXIII edizione del festival

È Claire Denis la “Protagonista del Cinema Europeo” 2022. Dal 12 al 19 novembre torna a Lecce XXIII edizione del Festival del Cinema Europeo che incorona quest’anno la cineasta francese.
Regista e sceneggiatrice, Claire Denis nella sua lunga carriera ha messo d’accordo pubblico e critica ottenendo importanti riconoscimenti in tutto il mondo.

Esordisce con Chocolat nel 1988 che arriva in concorso al 41° Festival di Cannes; da allora ha all’attivo circa quindici lungometraggi e alcuni documentari e cortometraggi.

La sua fama a livello mondiale cresce con Al diavolo la morte (1991), premiato alla Mostra del Cinema di Venezia. Colta, appassionata, indipendente Denis nelle sue pellicole mette in scena la realtà con uno sguardo femminile e spietato, senza mai fermarsi a un solo genere e con una cifra stilistica davvero unica.

In programma a Lecce l’anteprima italiana di Incroci sentimentali (2021, 116’), con il quale Claire Denis ha vinto alla Berlinale 2022 l’Orso d’Argento, nelle sale italiane il 17 novembre, distribuito da Europictures.

Si potranno inoltre vedere, in lingua originale con i sottotitoli in italiano: Nénette e Boni (1996, 103’), Beau Travail (2000, 92’), Vendredi soir (2002, 90’), 35 rhums (2008, 100’), L’amore secondo Isabelle (2017, 94’), High Life (2018, 113’).

Il suo ultimo film passato a Cannes 2022 è il letterario The Stars at Noon dall’omonimo romanzo di Denis Johnson dell’86.

Nelle precedenti edizioni del Festival del Cinema Europeo sono stati premiati a Lecce Carlos Saura, Otar Iosseliani, Theo Angelopoulos, Costa-Gavras, Emir Kusturica, Aki Kaurismaki, Marco Bellocchio, Danis Tanovic, Fatih Akin, Bertrand Tavernier, Krzysztof Zanussi, Nuri Bilge Ceylan, Agnieszka Holland, Stephen Frears, Ildikò Enyedi, Michael Winterbottom, Alexander Sokurov, Olivier Assayas e, l’anno scorso, István Szabó.