Il Gattopardo negli scatti di Scafidi. Una mostra alla Casa del cinema di Roma



A sessant’anni dalla vittoria del premio Strega, de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, la Casa del cinema di Roma dedica una mostra fotografica al capolavoro dello scrittore siciliano, reso ancora più immortale dall’altrettanto capolavoro che è il film di Luchino Visconti.

Le atmosfere del romanzo e la lavorazione del film saranno raccontate attraverso la mostra Il Gattopardo 1959–2019, al via dal 12 settembre e aperta fino al al 13 ottobre 2019.

Si tratta degli scatti del fotografo palermitano Nicola Scafidi, una cinquantina in tutto, selezionati per ricordare sia il romanzo da cui è stato preso spunto per il film, girato per lo più a Palermo  tra maggio e luglio del  1962, sia  per ricordare il lavoro svolto dallo stesso Nicola Scafidi.

Le fotografie della mostra, stampate nei formati 40×50, 50×70 e 70×100, rigorosamente in bianco e nero, narrano i sopralluoghi compiuti da Visconti nel mese di febbraio del 1962, gli arrivi degli attori protagonisti, le scene del film (le riprese in zona Kalsa, a Ciminna, il ballo a Palazzo Ganci), il backstage, il tempo libero degli attori in giro per Palermo e l’anteprima del film a Roma.

L’esposizione è a cura della fotografa Angela Scafidi e della Prof.ssa Maria Pirrotta, con il progetto grafico realizzato dalla Dott.ssa Alessandra Benigno.

Aperture: lunedi – venerdi:      16:00 – 20:00
sabato – domenica:  10:00 – 13:00 / 16:00 – 20:00