“Motherless Brooklyn” apertura nel segno della letteratura per la Festa di Roma 2019



Lionel Essrog, per tutti Testadipazzo, ha la tendenza a cacciarsi nei guai: la sindrome di Tourette lo rende un ribelle dalle frasi sconnesse, violento e pieno di imprevedibili tic. Senza genitori e senza pace, la sua esistenza è colorata da urla e pugni sferrati all’improvviso. La sua salvezza si chiama Frank Minna, un mafioso di poco conto a Brooklyn, che lo tira fuori dall’orfanotrofio e lo trasforma nel suo tirapiedi.

Ecco a voi Brooklyn senza madre, il bestseller di Jonathan Lethem (Bompiani) che il tre volte candidato all’Oscar Edward Norton (Birdman, American History X, Schegge di paura) si è cucito addosso, interpretando, scrivendo, producendo e firmando la regia di Motherless Brooklyn I segreti di una città, film d’apertura della quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma che si svolgerà dal 17 al 27 ottobre 2019.

È lo stesso Lionel Essrog a vestire i panni del protagonista che, dopo l’omocidio del suo mentore ed unico amico, Frank Minna, si mette sulle tracce degli assassini armato solo di pochi indizi e della sua mentalità ossessiva. In un mistero che lo porta dai jazz club grondanti di gin di Harlem ai bassifondi di Brooklyn e, infine, ai salotti dorati dei potenti mediatori di New York, Lionel si scontrerà con i criminali, la corruzione e l’uomo più pericoloso della città per onorare il suo amico e salvare la donna che potrebbe essere la sua stessa salvezza.

A seguire, il 18 ottobre, Edward Norton sarà al centro del tradizionale Incontro Ravvicinato con il pubblico, una conversazione sul palco col direttore della Festa, Antonio Monda, in cui parleranno di Motherless Brooklyn – I segreti di una città e approfondiranno gli eventi più importanti della sua carriera cinematografica, con le clip di alcuni dei suoi memorabili film.