“Diaz” vent’anni dopo. Il film di Daniele Vicari scende in piazza (San Cosimato) a Roma


 

Mercoledì 21 luglio, a piazza S. Cosimato (ore 21.15) – nell’ambito de Il Cinema in Piazza – proiezione di Diaz – Non pulire questo sangue di Daniele Vicari, dal quale è nato ed è statato appena pubblicato per Fandango, l’omonimo libro fotografico che ripercorre i giorni del set, la sceneggiatura originale e i ricordi dei protagonisti.

 

L’occasione della proiezione è il ventesimo anniversario dei fatti del G8 di Genova, una delle ferite più dolorose e profonde al diritto democratico della storia italiana recente, e la data esatta del sanguinoso blitz alla scuola Diaz.

Sul palco di Trastevere per presentare il film (2012, 127 min) ci sarà il regista Daniele Vicari assieme ai membri del cast e della troupe Davide Iacopini, Paolo Calabresi, Jennifer Ulrich, Benni Atria e Teho Teardo.

Con loro, i rappresentanti delle realtà che hanno collaborato all’organizzazione della serata: Luigi Manconi (A Buon Diritto), Ilaria Masinara (Amnesty International Italia), Alessio Scandurra (Associazione Antigone) e Annalisa Camilli (Internazionale). Moderano l’incontro Asia Leofreddi (Confronti) e Boris Sollazzo (Radio Rock).

Sabato 21 luglio 2001, terzo giorno delle proteste contro il G8 a Genova, poco prima della mezzanotte, 200 poliziotti irrompono nel complesso della scuola Diaz. Sarà un massacro, una “macelleria messicana” come la definitì lo stesso comandante Fournier. Arresti, torture e picchiaggi brutali hanno segnato per sempre quella notte.

Prenota qui il tuo posto per la serata.