Addio Peppino Rotunno. Ha illuminato il cinema tra Cinecittà ed Hollywood

 

È stato una leggenda del cinema, tra Cinecittà ed Hollywood, illuminando con la sua luce straordinaria capolavori come Il gattopardo o Amarcord.

È morto a 97 anni nella sua casa di Roma, il 7 febbraio, Giuseppe Rotunno, detto Peppino, uno dei più importanti e premiati direttori della fotografia del cinema italiano e internazionale.

Grande collaboratore di registi come Fellini, fra gli altri in Casanova, Satyricon, Amarcord, E la nave va, e Visconti (Le notti bianche, Rocco e i suoi fratelli, Il gattopardo, Lo straniero), era stato candidato all’Oscar nel 1980 per All that jazz di Bob Fosse ed ha lavorato anche con Alan Pakula, Robert Altman, Sydney Pollack e Terry Gilliam.

Tra i tanti premi vinti, anche sette Nastri d’argento, due David di Donatello più quello speciale del Cinquantenario.