ANAC: riconfermato Fancesco Ranieri Martinotti alla presidenza. Emanuela Piovano vice


Francesco Ranieri Martinotti è stato rieletto all’unanimità presidente dell’ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici) ed Emanuela Piovano vice-presidente.

“Ci aspettano mesi non facili – dichiara il Martinotti – ma l’Anac con il suo bagaglio di esperienza e competenze potrà dare un significativo contributo alla ripartenza del settore soprattutto avanzando valide proposte anche sull’utilizzo delle risorse del piano Next generation EU”.

Il nuovo consiglio dell’Anac, di cui fanno parte Mimmo Calopresti, Beppe Gaudino, Giuliana Gamba, Giovanna Gagliardo, Umberto Marino, Giacomo Scarpelli, Antonio Falduto, Caterina Taricano e i probi viri Dacia Maraini, Pupi Avati e Ricky Tognazzi, ha anche riconfermato Alessandro Rossetti nel ruolo di tesoriere dell’associazione.

Sceneggiatore e regista, Martinotti ha vinto il David di Donatello con Il suo primo film Abissinia, presentato alla Semaine de la critique a Cannes, ed è stato anche candidato per la produzione di Cresceranno i carciofi a Mimongo. Ha lavorato con Scola, Monicelli, Scarpelli e De Bernardi. Esperto di cinema francese dirige a Firenze il festival France Odeon realizzato in collaborazione con l’Ambasciata di Francia.

Emanuela Piovano, regista sceneggiatrice torinese, si è formata alla scuola di Gobetti, Vattimo, Rondolino, Passerini, laureandosi in Storia e Critica del Cinema presso la facoltà di lettere e filosofia. Ha vinto un Globo d’oro e fondato la Kitchenfilm, società di produzione e distribuzione indipendente che negli ultimi anni si è distinta per aver contribuito a diffondere i Italia opere di esordienti stranieri e straniere di grande pregio.