Claudia Gerini produttrice, sogna Tina Modotti e porta al cinema il romanzo di Camilla Baresani


Una storia di tradimenti e di sopraffazioni vissuta da una trentenne in carriera che per una manciata di sale rosa dell’Himalaya vede cambiare completamente il corso della sua vita. È in estrema sintesi la trama del libro di Camilla Baresani (prima pubblicazioni 2014, poi rieditato da Bompiani) di cui ha acquistato i diritti per la trasposizione cinematografica Claudia Gerini, questa volta in veste di produttrice e di interprete.

Lo ha annunciato in un’intervista a la Repubblica la stessa attrice – attualmenta giurata di Cortinametraggio, fino al 28 marzo in streaming su MYmovies.it – raccontando i tanti progetti che l’attendono. Tra cui The Tiger’s Nest di Brando Quilici che la porterà prossimamente sul set in Nepal. Mentre sono sei i titoli in uscita in cui figura nel cast: Diabolik dei Manetti, Lasciarsi un giorno a Roma di Edoardo Leo, Per tutta la vita di Paolo Costella, Sulla giostra di Giorgia Cecere, Mancino naturale di Salvatore Allocca e Evelyne tra le nuvole di Anna Di Francisca.

Da produttrice poi confessa il suo sogno nel cassetto:  una serie tv dedicata a Tina Modotti. Mentre quella annunciata nel 2018 (Radical Eye: The Life and Times di Tina Modotti) con Monica Bellucci nei panni della fotografa rivoluzionaria per la regia di Edoardo De Angelis ha fatto perdere le sue tracce.