Ritorna la carovana di “Libero Cinema in Libera Terra”. Al via 14 luglio da Lecco


La lotta all’illegalità torna ad accendere schermi e dibattiti con il cartellone itinerante di Libero Cinema in Libera Terra, 16° edizione del “Festival Mobile” promosso da Libera e Cinemovel Foundation che dal 14 luglio al 2 ottobre viaggerà tra paesi, città e periferie italiane per parlare di corruzione, mafie e diritti umani e ambientali.

Una capillare campagna di sensibilizzazione sul territorio (fruibile dal vivo o dal doppio canale di MYmovies, dove è possibile prenotare il tuo posto) necessaria più che mai in questi tempi di crisi sanitaria e tracollo economico globale, in cui hanno trovato terreno fertilissimo traffici illeciti ed ecomafie.

Grazie alla programmazione partecipata con cooperative, scuole, istituzioni e presidii, quest’edizione 2021 offrirà un dialogo tra immagini e legalità ricco di voci e spunti di riflessione da rivolgere al pubblico: “Il cinema entra a scuola”, “Le terre dei fuochi”, “Cultura per la rigenerazione”, “Pianeta terra” e “L’immagine mancante” sono i cinque appuntamenti virtuali organizzati da Libero Cinema Magazine per fare rete e scuotere le coscienze sui temi della “corresponsabilità”, della “consapevolezza” e del “cambiamento” attraverso interviste e immagini in movimento.

Interverranno Martina Alemanno, Maria Pia Ammirati, Fabrizio Barca, Matteo Bordone, Marco Rossi Doria,  Paola Dubini, Luciano Floridi, Stefano Mancuso, Giulia Tosoni e Angela Vettese. Il 14 luglio a Lecco la prima tappa del tour.