Tra scienza e poesia al Festival Gattomerlino. E c’è anche Bookciak, Azione!


Se son corti fioriranno. Anche Bookciak, Azione! 2021  allo spazio Gattomerlino (Borgo Vittorio 95) di Roma per la giornata conclusiva del festival letterario in programma dal 5 all’8 dicembre.

Sulla scorta di tanto cinema e letteratura (indipendente) in dialogo attraverso il premio-video itinerante, evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori veneziane, Gabriella Gallozzi – ideatrice e direttrice del premio – presenterà i bookciak vincitori di questa X, tra cui il corto ispirato alla raccolta di frammenti in forma poetica, Pesci di vetro di Sergio Oricci edito da Gattomerlino edizioni.

Il Festival di letteratura romano non mancherà, nei suoi quattro giorni di incontri e presentazioni, di toccare i temi più svariati attraverso autori e testi che la casa editrice promotrice del festival ha pubblicato di recente.

Fresca di stampa Maria Sozzani, scrittrice e illustratrice aprirà l’evento il 5 dicembre con il suo Braydon e Walter insieme ad Alessandro Romaniello. Nella giornata del 6 sarà invece la volta dei due libri Le forme dell’aria dello psichiatra Marco Ercolani e Accadimenti di Maria Laura Galviati. Un dialogo introdotto da Piera Mattei curatrice e direttrice di Gattomerlino edizioni.

Louis Pasteur sarà invece al centro del dibattito nella penultima giornata del 7 dicembre. Gianni Jona Lasinio, fisico e autore del libro Chiralità, la vita è asimmetria? incontra il microbiologo Giampiero Ravagnan e il biofisico Antonio Bianconi.

Chiuderanno il festival i due appuntamenti dedicati ai ragazzi e alla poesia. La mattina dell’8 dicembre protagonisti i più giovani con il libro Caro Omero ti scrivo, presentato dal professore Giorgio Fontini e Lina Lo Giudice Sergi. Alla poesia nel pomeriggio sarà affidato il compito di placarci dalle ansie di tutti i giorni con Elisa Ardino e Isabella Capurso, autrici delle raccolte Io qui Vivo e Il pesce lanterna. Sarà anche la volta del Il prezzo della poesia e Prove di resistenza di Gianluca Fevre e Rosa Riggio, Pamela Proietti con Il Nome bianco chiuderà la parentesi della non prosa.

E dulcis in fundo nel tardo pomeriggio (ore 19) l’appuntamento cine-letterario con Bookciak, Azione!

per chi volesse partecipare scrivere a info@bookciak.it i posti sono limitati causa Covid.