L’amica Geniale 4. Laura Bispuri alla regia dell’ultima stagione della saga di Elena Ferrante

 

Sono in corso le riprese della quarta e ultima stagione de L’amica geniale, tratta da Storia della bambina perduta, l’ultimo romanzo della tetralogia di Elena Ferrante, edito in Italia da Edizioni E/O. Il set è Posillippo e l’appartamento in via Petrarca è stato scelto come ambientazione per l’ultimo attesissimo capitolo, perfetto per rievocare gli anni Ottanta e Novanta.

Si conclude così una collaborazione interazionale iniziata nel 2018 con la prima stagione, che ha coinvolto Fandango, The Apartment, Fremantle Italy e Wildside con Lorenzo Mieli che produce per Fremantle Italy, The Apartment e Wildside (entrambe società del gruppo Fremantle) e Domenico Procacci per Fandango, RaiFiction e HBO Entertainment.

Questa ultima stagione de L’amica geniale è diretta da Laura Bispuri, regista di Vergine giurata e Figlia mia. Con Alba Rohrwacher, attrice protagonista di Pupille cortometraggio per la regia della sorella Alice candidato agli Oscar, la regista collabora da molti anni. Stavolta sarà nei panni di Elena Greco, detta Lenù, insieme a Irene Maiorino nel ruolo di Lila Cerullo. Svelata la prima foto ufficiale dal set che ritrae le nuove Lila e Lenù.

Il soggetto e la sceneggiatura sono della stessa scrittrice misteriosa Elena Ferrante affiancata da Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo, produttore esecutivo insieme a Paolo Sorrentino, Jennifer Schuur, Elena Recchia e Guido De Laurentiis.

Ma di cosa parlerà la quarta e ultima stagione? Storia della bambina perduta va dalla fine anni Settanta fino al Duemila. Lila e Lenù sono ormai adulte. Lenù è una scrittrice affermata, mentre Lila ha trovato lavoro nel ramo dell’informatica. Due vite tanto diverse sono destinate a intrecciarsi nuovamente a Napoli, dopo alterne vicende, in cui la storia d’Italia, quella con la “s” maiuscola, si mescola alle vicende personali finendo inevitabilmente con l’influenzarle.

Le riprese dovrebbero concludersi ad agosto 2023 e saranno realizzate anche in Piemonte e Toscana. Perciò non ci resta che attendere.