Comizi d’amore 2.0, ripensando a Pasolini

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al concorso promosso da Argipelago. Una nuova edizione, aggiornata e (s)corretta, del celebre film-inchiesta del poeta corsaro, sulla sessualità degli italiani negli anni Sessanta…

image002-2In occasione del quarantennale della tragica scomparsa di Pier Paolo Pasolini, Arcipelago, Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini lancia la sua sfida: una nuova edizione, aggiornata e (s)corretta, dei suoi Comizi d’amore (1965), provando a raccontare il pathos erotico dell’Italia dei giorni nostri.

Il concorso video Comizi d’amore 2.0 è rivolto a tutti, ed è aperto a qualsiasi genere cinematografico (fiction, documentario, animazione, docu-fiction, sperimentazione, videoclip musicale) e a tutte le tecnologie disponibili di ripresa video, incluse le app per smartphone e tablet (Vine, Instagram Video, MixBit, Magisto, etc.). Per essere ammessi alla selezione, i lavori dovranno avere una durata minima di 6 secondi e non superare i 10 minuti.

Entro il 25 settembre è possibile iscrivere le opere candidate tramite il sito Web del festival www.arcipelagofilmfestival.org. Non è prevista alcuna quota d’iscrizione. I video selezionati verranno proiettati durante la 2.3a edizione di Aarcipelago, che si svolgerà a Roma, al Teatro Palladium e all’Ambra alla Garbatella, dal 4 all’8 novembre 2015.