Duello tra Pinocchi. A settembre su Disney+ arriva quello di Zemeckis, a Natale quello di Del Toro


 

In attesa del Pinocchio antifascista di Guillermo Del Toro in programma a Natale su Netflix, arriva l’8 settembre direttamente in streaming su Disney+ quello diretto dal premio Oscar Robert Zemeckis.

Si tratta di da una nuova versione questa volta in live action, ossia con animazione e attori in carne ed ossa, con Tom Hanks nel ruolo di Geppetto.Nel cast Benjamin Evan Ainsworth, Joseph Gordon-Levitt, Keegan-Michael Key, Lorraine Bracco, con Cynthia Erivo e Luke Evans.

E c’è anche l’Italia con Giuseppe Battiston che interpreta Mangiafuoco. Inoltre, la cantante Frances Alina interpreta Una stella cade, versione italiana di When you wish upon a star, brano cantato dalla Fata Turchina, personaggio che nel film ha il volto di Cynthia Erivo.

Sarà un Pinocchio che si inserisce nella tradizione classica dell’amato romanzo di Carlo Collodi cui Zemeckis, regista pioniere e appassionato di tecnologia digitale, aggiunge fascino moderno all’amata storia del burattino di legno che intraprende un’emozionante avventura per diventare un bambino vero.

Nel film Hanks interpreta il falegname che costruisce e si prende cura di Pinocchio (Benjamin Evan Ainsworth) come se fosse suo figlio. Joseph Gordon-Levitt è il Grillo Parlante, guida di Pinocchio nonché sua “coscienza”; la candidata all’Oscar Cynthia Erivo è la Fata Turchina; Keegan-Michael Key è la Volpe; Lorraine Bracco è Sofia il Gabbiano, un nuovo personaggio e Luke Evans è il Postiglione.

Il cast include inoltre Kyanne Lamaya nel ruolo di Fabiana (e della sua marionetta Sabina), Lewin Lloyd in quello di Lucignolo oltre al già citato Giuseppe Battiston in quello di Mangiafuoco. Il film presenta nuove canzoni originali composte dai candidati all’Oscar Alan Silvestri e Glen Ballard (Polar Express). La sceneggiatura di Pinocchio è scritta da Robert Zemeckis & Chris Weitz. Il film è prodotto da Andrew Miano, Chris Weitz, Robert Zemeckis e Derek Hogue, mentre Jack Rapke, Jacqueline Levine, Jeremy Johns e Paul Weitz sono i produttori esecutivi.

Pinocchio ha ormai tante trasposizioni: la prima, sempre di Disney nell’epoca dei grandi classici per ragazzi portati al cinema con l’animazione, è datata 1940, poi di recente lo ha riportato al cinema Matteo Garrone nel 2019, mentre in tv è nel cuore di tutti in Italia il Pinocchio storico sceneggiato a puntate di Luigi Comencini nel 1972 con il piccolo Andrea Balestri, Nino Manfredi Geppetto, Gina Lollobrigida fata turchina e poi la versione in due parti diretta da Alberto Sironi nel 2009 con Bob Hoskins. L’ultimo sarà quello di Guillermo Del Toro realizzato con la tecnica della stop-motion con le voci originali di Gregory Mann e Ewan McGregor, atteso su Netflix.