Favino è “Il comandante” Todaro che salvò i naufraghi. E dal film è già in arrivo il libro


 

Stavolta il percorso è inverso. Non dalla pagina allo schermo ma viceversa. Parliamo de Il comandante il nuovo film di Edoardo De Angelis con Pierfrancesco Favino di cui sono appena iniziate le riprese che si svolgeranno per otto settimane tra Tranto e Roma.

Al centro della storia è il comandante (del titolo) Salvatore Todaro, leggendario eroe della marina italiana durante la Seconda guerra mondiale. È allora che affondando una nave nemica col suo sommergibile decide di portare in salvo i naufraghi sul suo sommergibile, navigando allo scoperto per tre giorni rischiando a sua volta il fuoco nemico.

Quando il capitano della nave belga affondata, sbarcando nella baia di Santa Maria delle Azzorre, gli chiede perché si sia esposto a un tale rischio contravvenendo alle direttive del suo stesso comando,  il Comandante Todaro risponde con le parole che lo hanno reso una leggenda: “Perché noi siamo italiani”.

Dal film, scritto da Sandro Veronesi ed Edoardo De Angelis, è tratto un romanzo  che uscirà in libreria il 25 gennaio 2023 edito da Bompiani.

Il comandante è una produzione Indigo Film con Rai Cinema, O’Groove, Tramp LTD, VGroove e Wise.