La magia del cinema muto all’epoca del sonoro. Sabato 17 dicembre giornata di chiusura a Cagliari


The Artist di Michel Hazanavicius ha fatto incetta di Oscar. Ma anche Juha di Aki Kaurismäki o Dr. Plonk dell’australiano Rolf de Heer. Il cinema muto continua ad affascinare il pubblico. Ed è proprio al cinema muto contemporaneo che è dedicata la giornata di sabato 17 dicembre che chiuderà in bellezza, a Cagliari, la rassegna “Storie di volti e silenzi. La magia del cinema muto” organizzata dall’Associazione culturale La macchina del cinema con la direzione artistica di Patrizia Masala.

Per l’occasione una giornata di studi con una tavola rotonda coordinata da Alessandro Faccioli dell’università di Padova, per indagare il mondo del muto contemporaneo.

In serata proiezione del diDr Plonk  (2007) introdotto da Alessandro Macis. Il film sarà sonorizzato dal vivo con musiche originali per un progetto inedito della band Associated Humanoids con Guido Coraddu al pianoforte, Franziscu Medda – Arrogalla live electronics e Andrea Parodo al basso elettrico.