“La nascita di un film”. Monica Guerritore al Quirino di Roma racconta Anna Magnani


Appunti per un film in diretta. È la proposta di Monica Guerritore con la conferenza-performance La nascita di un film che va in scena il 23 gennaio al teatro Quirino di Roma (ore 19) a ingresso libero.

Il film in questione è Anna, opera prima da regista cinematografica della Guerritore, e la prima pellicola interamente dedicata alla  vita di Anna Magnani. Si tratta di un esperimento tra teatro e cinema che per la prima volta propone la nascita di un film davanti al pubblico, in un teatro, attraverso una lettura pubblica di alcuni stralci della sceneggiatura di Anna.

«In un epoca in cui tutto è demandato a una comunicazione virtuale Anna Magnani, nata in teatro, deve ritornare tra noi, – spiega Guerritore – cominciare il suo viaggio nelle sale dei teatri a contatto con il pubblico vero, reale che sa appassionarsi, capace di ritrovare in questo racconto di fantasia basato su fatti reali la sua straordinaria forza espressiva, il suo talento ma anche gli inciampi e dolori della sua vita difficile».

Il 2023 è l’anno di Anna Magnani, la prima attrice italiana a vincere l’Oscar. Il 26 settembre ricorrono i 50 anni dalla sua morte. «È un dovere del mondo dello spettacolo e, in particolare, per me donna, prima che interprete, raccontarne la vita, l’immenso talento, e la forza del carattere – conclude –. Con questa mia prima opera cinematografica conto di riempire un vuoto su Anna Magnani. Torniamo a commuoverci per la sua faticosa vicenda umana e riaccendiamo la luce su di lei, un gigante».