Lo scrittore Salman Rushdie aggredito a New York. La fatwa senza fine

La fatwa lanciata nel 1989 dall’ayatollah Khomeini e rinnovata 2017 e nel 2019 da Ali Khamenei ha portato al tragico epilogo. Lo scrittore Salman Rushdie è stato ferito a coltellate  il 12 agosto a New York mentre stava tenendo una conferenza.

Il suo aggressore è caduto sul palco subito dopo l’assalto ed è stato fermato dalla polizia. Lo scrittore è stato trasportato in un ospedale locale a bordo di un elicottero dopo essere stato accoltellato al collo.

Settantacinque anni, origini indiane Salman Rushdie è l’autore de I versetti satanaci, il libro che venne bandito in Iran nel 1988 perché considerato blasfemo. È in quell’occasione che Khomeini lanciò una fatwa contro lo scrittore offrendo una ricompensa da 3 milioni di dollari a chi lo avesse ucciso.

Ora Rushdie è in ospedale ed ha subito un intervento chirurgico.