“Orientalia”, graphic novel veneziano diventerà un film

Un film o una serie tv da “Orientalia” il  graphic novel dello scrittore Alberto Toso Fei e dell’illustratore Marco Tagliapietra, dedicato alla Venezia dell’Ottocento. Intanto le tavole sono esposte all’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera…

La regia potrebbe essere di Ferzan Ozpetek. Per un film o una serie tv. Buone notizie, insomma per Orientalia (edizioni Round Robin), il  graphic novel dello scrittore Alberto Toso Fei e dell’illustratore Marco Tagliapietra i cui diritti sono stati opzionati per due anni dall’agenzia Tna di Moira Mazzantini.

La storia è ambientata nella Venezia ottocentesca, tra dominazione austriaca e impero ottomano ed stata candidata al Premio Strega 2017 da Mimmo Paladino e Roberto Ippolito.

“È una grandissima sorpresa e un’enorme soddisfazione. Abbiamo lavorato due anni a quest’opera, molto seriamente” dice Alberto Toso Fei, esperto di storia veneziana e di recupero della tradizione orale. “Per ora l’unica cosa certa – aggiunge – è la firma dei diritti per farne un film o una serie tv e sarebbe adatta per entrambe”.

Alle tavole, una settantina disegnate tutte a mano da Tagliapietra, è dedicata anche una mostra ospite dell’ Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera.