“Visionarie” alla Festa di Roma. Premia “Luna nera” (al MIA) e incontra le scuole di cinema

© courtesy of Shirin Neshat – Roja Out


Tornano le “Visionarie” con un premio e un incontro con le scuole di cinema. Dopo la prima edizione svoltasi a maggio 2019, a Palazzo Merulana a Roma, con straordinario record di presenze, la manifestazione-evento ideata e diretta da Giuliana Aliberti per offrire un luogo di riflessione sul mondo della creatività al femminile, dà un doppio appuntamento alla Festa di Roma.

Il 19 ottobre al MIA – Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, ore 15.30 (Cinema Barberini sala 2) sarà assegnato il Premio Visionarie – MIA “alla visione , al coraggio, alla passione” per Luna nera, la serie Netflix, prodotta da Fandango, scritta e diretta interamente da donne, tratta dal libro di Tiziana Triana, Le città perdute. Luna Nera, sceneggiato dalla stessa Triana con Laura Paolucci, Francesca Manieri, Vanessa Piciarelli, regia di Francesca Comencini, Susanna Nicchiarelli, Paola Randi. Il premio sarà consegnato da Giuliana Aliberti alla presenza delle sceneggiatrici, delle registe e della produttrice, a conclusione dell’incontro interamente dedicato alla serie.

Il 21 ottobre (ore 10) nello spazio Roma Lazio Film Commission, alla Festa di Roma, sarà la volta dell’ incontro: “Educazione all’immagine come educazione alla differenza/ Il mondo dopo la scuola di cinema: giovani cineaste tra speranze e paure”, alla presenza degli alunni dei corsi di regia e sceneggiatura del Centro Sperimentale di Cinematografia e della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volontè.

Partecipano Luciano Sovena, presidente della Roma Lazio Film Commission; Adriano De Santis, preside del Centro Sperimentale di Cinematografia; Gloria Malatesta, sceneggiatrice e docente CSC; Doriana Leondeff, sceneggiatrice; Daniele Vicari, regista e direttore artistico Scuola Gian Maria Volontè; le registe docenti della Volontè Laura Muccino, Anna Negri e Paola Sangiovanni.

La seconda edizione di “Visionarie” si svolgerà a ottobre 2020 in partnership con Palazzo Merulana Coopculture Fondazione Elena e Claudio Cerasi.