A volte (gli adattamenti) ritornano: “In the Mood for Love” (restaurato) da Cannes a Torino Filmfest

 

Era pronto per tornare a Cannes vent’anni dopo, ma poi come tutti sappiamo l’edizione 2020 è saltata causa pandemia. Sarà allora la 38esima edizione del Torino Film Festival a presentarlo online. Parliamo di uno dei più acclamati film di inizio millennio: In the Mood for Love (2000), diretto e sceneggiato da Wong Kar-wai e tratto dal romanzo breve Un incontro (edito in Italia nel 2005 da Einaudi), di Liu Yichang.

Il capolavoro del regista hongkonghese, che sarà distribuito in Italia da Tucker Film, è stato restaurato in 4k dal laboratorio l’Immagine ritrovata di Bologna e Criterion. La pellicola, selezionata da Cannes Classics 2020, sarà presentata al Festival di Torino in versione online, il prossimo 26 novembre alle 20.

Sono passati vent’anni da quando l’adattamento di Wong fu presentato in concorso proprio a Cannes, vincendo il premio alla miglior interpretazione maschile per Tony Leung Chiu-Wai e il Gran Premio tecnico a Christopher Doyle e Mark Lee Ping Bin (direttori della fotografia) e a William Chang (montatore, scenografo e costumista).

La storia dell’amore non consumato tra un uomo (Tony Leung Chiu-Wai) e una donna (Maggie Cheung) nella Hong Kong degli anni Sessanta diventa, nelle mani del regista, un’intensa meditazione sul desiderio, la solitudine e il tempo, temi centrali del cinema di Wong (Angeli Perduti, Happy Together2046).