Addio Carlo Alighiero, un secolo di spettacolo tra teatro, cinema e tv


Ha calcato le scene teatrali, da attore e regista, con i grandi del Novecento, fino a dirigere lui stesso il teatro Manzoni di Roma. Ha vissuto da protagonista la bella stagione della tv degli sceneggiati, ha lavorato sui set di Dario Argento, Damiano Damiani, Lucio Fulci. Ed è stato la voce narrante di Omero nella storica Odissea di Franco Rossi.

È scomparso a 94, l’11 settembre Carlo Alighiero dopo una breve malattia ed una vita intera, lunga quasi un secolo, dedicata allo spettacolo e condivisa – per 70 anni – con la compagna Elena Cotta anche lei attrice, doppiatrice e complice di ogni sua avventura artistica.

Nato nel 1927 ad Ostra, nelle Marche, Carlo Alighiero debutta allo stabile di Padova nel ‘52 con L’Agamennone di Eschilo per la regia di Gianfranco De Bosio e subito dopo nell’Amleto di Vittorio Gassman. La sua formazione teatrale prende le mosse dai corsi di regia di Orazio Costa all’Accademia d’Arte Drammatica di Roma. E i suoi compagni di studi sono Monica Vitti, Luca Ronconi, Glauco Mauri, Luigi Vannucchi, Ileana Ghione, Renato Mainardi del quale Alighiero produce e interpreta con Elena la commedia Per una giovinetta che nessuno piange al Teatro Eliseo di Roma, regia di Arnoldo Foà.

NegIi anni Settanta Carlo preferisce una formazione teatrale indipendente. Arrivano così le sue regie de l’Edipo di Seneca, l’Amleto di Riccardo Bacchelli fino all’Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni col quale inaugura il Teatro Manzoni di Roma che dirigerà fino al 2002.

Accanto al teatro c’è anche televisione, fin dalla sua nascita nel ’54. Carlo è al fianco di Gino Cervi nello storico Maigret e deve la grande popolarità al ruolo dell’assistente di Ubaldo Lay allora volto indimenticabile de il Tenente Sheridan.

Al cinema arriva nei Settanta nei film di tanti autori: da Dario Argento a Sergio Martino, da Damiano Damiani a Lucio Fulci. E poi ancora i radiodrammi, il doppiaggio nell’era d’oro (è la voce di Anthony Quinn) e la straordinaria e indimenticabile voce narrante di Omero dell’Odissea di Franco Rossi che fece epoca.

I funerali di Carlo Alighiero si terranno a Roma martedì 14 settembre alle ore 11.00 nella Chiesa di San Francesco a Ripa.

A sua figlia Olivia Alighiero e all’intera famiglia l’abbraccio della nostra redazione.