“Del Racconto, il Film”. Torna la rassegna pugliese tra cinema e letteratura


Ogni sera un libro e un film legati da tematiche sociali di stretta attualità, oltre a due spettacoli teatrali e una mostra fotografica scaturita da un laboratorio in carcere. È “Del Racconto, il Film”, rassegna pugliese che torna dal 20 giugno al 22 luglio per la XIV edizione: 18 appuntamenti tra Giovinazzo (piazzale Aeronautica militare), Sannicandro di Bari (corte castello Normanno-Svevo) e Mola di Bari (in piazza XX Settembre), con tre incursioni nelle carceri di Trani e Turi.

Si parte da Mola di Bari, dove il Driff approda per la prima volta in piazza XX Settembre col romanzo Qualcosa resta (Feltrinelli) dello scrittore, traduttore, conduttore televisivo e docente Alessandro Mari; a seguire, l’attore lucano Simone Corbisiero presenterà al pubblico Scordato, quarta regia di Rocco Papaleo, film di malinconia e risate, sul passato e la necessità di perdonarsi.

Il festival torna a Giovinazzo, nell’anfiteatro del piazzale Aeronautica Militare, giovedì 22 giugno, con un appuntamento intitolato “Del Racconto, la pazzia” dedicato ad Acchiappafantasmi (Minimum Fax), dello scrittore e sceneggiatore Giordano Meacci, un autentico canzoniere in prosa costruito tra tuffi teatrali e reportage narrativi, ritratti linguistici e ossessioni cinematografiche. A seguire, spazio a una vicenda che scioccò la Bari degli anni ’50, quella di Franco Percoco, primo stragista familiare italiano del Novecento, raccontata nel film Percoco, presentato a Giovinazzo dal regista Pierluigi Ferrandini e dagli attori Laura Gigante e Raffaele Braia.

Vedi qui tutto il programma

La rassegna è organizzata dalla Cooperativa Sociale I bambini di Truffaut, con la direzione artistica di Giancarlo Visitilli.