Il cinema di Pietro Balla nella notte di “Fuori orario”. Venerdì 23 luglio


Fuori orario. Cose (mai) viste, il programma di Rai3 di cinema d’essai italiano ed internazionale, venerdì 23 luglio dedica la sua la notte a Pietro Balla, regista recentemente scomparso.

Da mezzanotte e quaranta fino al mattino, si potrà rivedere l’ultima serie documentaria Il corpo dell’amore, storie d’amore, sesso e corpi fuori norma.

Nel contenitore anarchico curato da Francesco Di Pace andranno in onda anche immagini dai documentari Operai, Thyssenkrupp Blues, Camerini ardenti (dietro le quinte di spettacoli erotici dal vivo anni ’90), Derive Gallizio (su uno dei fondatori dell’Internazionale Situazionista) fino alle note sgargianti dallo spettacolo dedicato a Fred Buscaglione Guarda che luna con l’amico cantautore Gianmaria Testa, Enrico Rava, Stefano Bollani, la Banda Osiris.

Quando vivere e fare cinema sono la stessa unica magnifica ossessione: “Mi ha sempre ossessionato una sola questione: cosa c’è di vero ontologico nella messa in scena. Per un po’ mi ha guidato, in maniera incosciente poi con più coerenza, lo slogan debordiano (da Guy Debord): il vero è una manifestazione del falso” (Pietro Balla).