Netflix aderisce all’Anica. Lo streaming si istituzionalizza

Dopo l’incontro a Roma tra il presidente dell’Associazione delle industrie cinematografiche italiane, Francesco Rutelli, e il fondatore di Netflix, Reed Hastings, il colosso dello streaming ha formalmente chiesto di entrare a far parte dell’Anica, ossia la confindustria del cinema.

Si tratta di un passo importante per il dialogo tra il mondo del cinema online e quello tradizionale, che certamente aiuterà tutte le categorie produttive del comparto cinematografico a muoversi verso una direzione comune, quella della crescita complessiva della filiera in Italia.

“Particolare impegno sarà dedicato alla condivisione di proposte per migliorare ulteriormente la regolamentazione in Italia, nell’interesse di creatività, produzioni e occupazione – si legge nel comunicato Anica -. Questi obiettivi devono accomunare la filiera in tutte le sue componenti, dagli autori all’esercizio”.