Paolo Pisanelli e Michele Riondino presentano “Buongiorno Taranto” su Zavattini Live


Venerdì 11 dicembre la rassegna “Film e autori da non perdere di vista” di Zavattini Live prosegue con un incontro di approfondimento sul film Buongiorno Taranto (2014), con il regista Paolo Pisanelli – già autore di Il terremoto delle donne (2011) e Aquilane (2013) –  e con l’attore Michele Riondino, che da anni presta il suo volto alla battaglia per la chiusura dell’ex Ilva.

L’iniziativa si potrà seguire in streaming sui canali Facebook del Premio Zavattini e Arci UCCA – promotori dell’incontro – e sul canale YouTube dell’AAMOD.

La pellicola –  disponibile anch’essa gratuitamente sulla piattaforma Youtube dell’AAMOD fino al 13 dicembre – è un’opera realizzata con materiali audiovisivi di archivio, che si propone di raccontare le “tensioni” e le “passioni” di una città splendida e avvelenata dall’inquinamento industriale, dimenticata per anni dal governo e lasciata in preda alle speculazioni criminali.

La rabbia e i sogni degli abitanti sono raccontati dalla cronaca di una radio web, mentre le immagini alternano un surreale viaggio tra rumori alienanti e odori irrespirabili, a squarci di improvvisa bellezza offerta dal paesaggio. L’intento del regista – fondatore della società di produzioni cinematografiche & laboratorio di comunicazione Big Sur – è quello di attivare una diffusione più profonda e capillare delle informazioni, proprio grazie al supporto della radioweb e di un videoblog, pensati come luoghi aperti e di confronto, come spazi da abitare per ripensare la politica nel suo senso originario: come “una cosa che riguarda tutti”. Il lavoro di Pisanelli vuole essere un’occasione per rompere il silenzio e l’indifferenza che avvolgono i conflitti laceranti tra industria e ambiente e tra salute e lavoro in cui la città si trova, a distanza di anni, ancora incagliata.

Nel corso dell’incontro verrà mostrato anche il il videoclip GIVE THE POISON (Butt u vlen) di Frank Buffoluto & gli Apecar, realizzato a sostegno del concerto del 1° maggio di lotta a Taranto 2014. Il cantante Gianni Raimondi, appartenente al Comitato dei cittadini liberi e pensanti, sarà in collegamento durante la presentazione.

All’iniziativa saranno presenti anche Antonio Medici, direttore del Premio Zavattini, Aurora Palandrani, CdA AAMOD, Roberto Roversi e Antonio Borrelli, presidente e vicepresidente nazionale di Arci UCCA.