Spike Lee fa ancora la cosa giusta. Premiato con l’American Cinematheque Honor

È andato a Spike Lee il 34esimo American Cinematheque Honor, premio dedicato alle personalità del cinema americano. Quest’anno la cerimonia si è svolta online ed è stata condotta da Jodie Foster, che ha lavorato con Spike sul set di Inside Man (2006).

Dopo la proiezione di un video, con le scene dei suoi film, sono intervenuti da remoto diversi attori, registi e assistenti che hanno condiviso con l’autore di Fa la cosa giusta i momenti importanti della sua carriera: insieme a Ryan Coogler (Creed , 2015 e Black Panther , 2018)) hanno ricordato Chadwick Boseman (morto nell’agosto 2020 di cancro), interprete sia di Black Panther che di Da 5 Bloods (2020), ultimo film di Lee. Gli interpreti della pellicola, Jonathan Majors , Clarke Peters, Norm Lewis, Isiah Whitlock Jr. e Delroy Lindo hanno consegnato (virtualmente) il premio: “Ci sono registi che fanno intrattenimento e ci sono quelli che danno una testimonianza del mondo. Non conosco un’altra persona che crea in modo così naturale entrambe le cose” ha dichiarato Majors.

Mostrando il trofeo davanti al pubblico, Lee ha ringraziato i suoi collaboratori, aggiungendo, come riporta Variety: “Sto entrando nel mio quarto decennio di carriera … Grazie per il supporto che mi avete dato nel corso degli anni. E andiamo avanti”.