Furio Scarpelli, lo sceneggiatore fumettista. Una mostra e un libro

 



Appuntamento lunedì 16 dicembre alla Casa del cinema di Roma (ore 16) per celebrare i 100 anni dalla nascita del grande sceneggiatore Furio Scarpelli con l’apertura della mostra dedicata ai suoi disegni (aerta fino al 19 gennaio) realizzata in collaborazione con Romics.

La mostra è un percorso, in quattro sezioni, che narra di una passione e di un’instancabile attività che ha percorso tutta la vita di Furio Scarpelli: il disegno. Una mostra antologica tra storici fumetti, ritratti, vignette satiriche e sceneggiature disegnate, che rivela il talento dello sceneggiatore. Passando anche per l’inedito progetto, come sempre accompagnato da illustrazioni, firmato insieme ad Age e a Monicelli nel 1967: un soggetto per un film dal titolo Big Deal on the Moon. La storia anticipava di qualche anno lo sbarco di Armstrong e Aldrin e rappresentava una sorta di seguito ideale ai Soliti ignoti, in cui i protagonisti si uniscono per tentare l’impresa che li riscatti e li renda immortali: raggiungere la Luna.

Romics con questa mostra ha voluto fortemente portare alla luce un patrimonio quasi del tutto inedito con un lavoro coordinato dal figlio Giacomo Scarpelli, Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics e in collaborazione con Gallucci Editore.

L’apertura è affidata ad uno dei tanti film sceneggiati da Scarpelli: Ballando Ballando di Ettore Scola che racconta mezzo secolo di storia tra musica, sguardi e atmosfere uniche.

Per l’occasione esce in libreria, Amori nel fragore della metropoli (Sellerio), in cui il figlio Giacomo ha raccolto tre racconti inediti, Ivano, Il tonno, la seppia e il maccarello e Sonato.

Romics con questa mostra ha voluto fortemente portare alla luce un patrimonio quasi del tutto inedito con un lavoro coordinato dal figlio Giacomo Scarpelli, Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics e in collaborazione con Gallucci Editore.