Il nuovo Pedro Almodovar sarà dalle pagine di Lucia Berlin. Con Cate Blanchett protagonista


I racconti di una grande scrittrice, il genio Nobel della letteratura canadese, Alice Munro sono stati alla base di uno dei suoi film più struggenti, Julieta  Fatalità, Tra poco e Silenzio sono le tre storie (in Italia nella raccolta Einaudi, In fuga) che Pedro Almodovar ha rielaborato e cucito insieme sul grande schermo raccontando di una madre e una figlia separate da anni, dei sensi di colpa, i lutti, e i rancori, mettendosi al servizio del “Munro’s touch”.

Desta grande curiosità, quindi, l’annuncio – dato daVariety – che il regista della Mancha sarà a breve su un nuovo set ispirato alle pagine di un’altra stupefacente autrice come l’americana Lucia Berlin (12 novembre 1936 Alaska – 12 novembre 2004 California).

Una raccolta di novelle di nuovo: La donna che scriveva racconti (Bollati Boringhieri, 2016) titolo italiano di A Manual for Cleaning Women, 43 racconti che l’hanno fatta scoprire anche oltre i confini, con queste sue storie alla Raymond Carver in cui racconta, soprattutto, di una domestica che ritrae lapidaria ma benevola le «signore» (e anche qualche «signore») per cui lavora, rendendo un affresco variegato dell’America.

Protagonista del film di Almodovar sarà Cate Blanchett. Il progetto è nelle prime fasi di sviluppo, con la società di produzione di Blanchett, Dirty Films, che produce il film per la New Republic Pictures, in associazione con El Deseo.

Per Almodovar si tratta del suo primo film in lingua inglese, dopo il mediometraggio La voce umana da Cocteau con Tilda Swinton.