I libri che vedremo al cinema nel 2020. Dal nuovo Nanni Moretti a “Emma” di Jane Austen

Dal “Richiamo della foresta” di Jack London al nuovo atteso “Tre piani” di Nanni Moretti dell’israeliano Eshkol Nevo. Da un classico come “Emma” di Jane Austen, firmato dalla regina dei videoclip, Autumn de Wilde a un’ennesima versione di “David Copperfield“, a “Gli indifferenti” di Moravia in un nuovo adattamento (dopo quello magnifico di Citto Maselli) del giovane Leonardo Guerra Seragnoli. Il 2020, insomma, porterà tanta letteratura al cinema …

 

Tre piani, Eshkol Nevo (Neri Pozza)
Il romanzo dello scrittore israeliano, uscito in Italia nel 2017, è alla base del nuovo film di Nanni Moretti, per la prima volta nella sua carriera alle prese con un soggetto non originale. Il regista ha spostato l’azione da Tel Aviv all’Italia, mantenendo l’idea alla base del romanzo di una palazzina borghese apparentemente quieta ma i cui abitanti sono in realtà incastrati nei propri problemi quotidiani. Nel cast, oltre a Moretti stesso, Alba Rohrwacher, Riccardo Scamarcio, Margherita Buy e Adriano Giannini.
Finito di girare da qualche mese, il film è ora in postproduzione e sarà in sala verosimilmente in primavera. Per chi fosse curioso, Moretti ha recentemente aperto un account su Instagram (@nannimoretti_), dove negli scorsi mesi ha pubblicato numerosi piccoli video dal backstage del film.

Il richiamo della foresta, Jack London
Nel 2019 Martin Eden, il capolavoro del grande autore statunitense è arrivato in sala nell’adattamento firmato da Pietro Marcello, film che è valso a Luca Marinelli la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile nell’ultima edizione della Mostra di Venezia.
Quest’anno sarà invece la volta de Il richiamo della foresta (1904), che è forse assieme a Zanna Bianca (diventato cartoon nel 2018) la sua opera più nota al grande pubblico. Non si tratta certo della prima volta, anzi il romanzo ha già conosciuto varie trasposizioni sia per il cinema che la tv. In primis, a soli quattro anni dalla sua pubblicazione, nel 1908, da Griffith. La storia del cane da slitta Buck e del suo padrone nella fredda Alaska degli anni della corsa all’oro approderà nelle sale per la regia di Chris Sanders (specializzato in film d’animazione, è stato coregista di Lilo & Stitch e Dragon Trainer), con Harrison Ford nei panni del cercatore d’oro John Thornton ed Omar Sy in quelli di Perrault (guarda il trailer).

David Copperfield, Charles Dickens
Dell’eroe di Dickens, uno dei classici della letteratua Occidentale si contano infinite trasposizioni cinematografiche o televisive. La prima risale addirittura al 1911 (diretto da Theodore Marston), del ’35 è la prima versione sonora diretta da George Cukor e poi tante tantissime serie tv, dai tempi in cui si chiamavano sceneggiati come quello Rai di Anton Giulio Majano del ’68. L’ultima versione per il grande schermo, invece, è The Personal History of David Copperfield, diretto dallo scozzese Armando Iannucci – già presentato a Toronto – che ha scelto per il suo David il volto di Dev Patel, attore britannico di origini indiane (guarda il trailer). Il film racconterà l’intera vita del giovane Copperfield, dalla nascita, all’adolescenza, all’età adulta attraverso le infinite difficoltà e il suo desiderio di diventare scrittore.

Limonov, Emmanuel Carrère (Adelphi)
L’avventurosa storia del dissidente russo Eduard Limonov, raccontata da Carrère in questo romanzo del 2011, sarà diretta per il cinema dall’acclamato regista polacco Paweł Pawlikowski, già Premio Oscar per il magnifico Ida nel 2015 e premio alla miglior regia a Cannes per Cold war nel 2018. Del film si sa ancora poco, le riprese non sono ancora cominciate, ma sembra che si articolerà in cinque grandi sequenze distinte, una per ogni grande amore di Limonov.

Le streghe, Roald Dahl (Salani)
Il famoso scrittore britannico che ha affascinato generazioni di giovani lettori ma anche di spettatori con La fabbrica di cioccolato, Matilda e al più recente Il grande gigante gentile, tornerà a breve in sala. Quest’anno sarà la volta de Le streghe, che pure era stato già adattato nel 1990. A dirigere la storia del piccolo orfano norvegese che incappa in una conferenza di streghe sarà un grande nome: Robert Zemeckis il regista di storici successi come la trilogia di Ritorno al futuro e Forrest Gump. Assieme a lui, in un cast d’eccezione, Octavia Spencer, Anne Hathaway e Stanley Tucci (coppia già vista ne Il diavolo veste Prada). Il film arriverà nelle sale ad ottobre.

Gli indifferenti, Alberto Moravia
Il romanzo fu l’esordio fulminante di Alberto Moravia, pubblicato nel 1929. Anche in questo caso le riproduzioni cinematografiche e televisive non sono mancate e son ben note: nel 1964 quella straordinaria di Citto Maselli, con Claudia Cardinale, Tomás Milián e Rod Steiger; nel 1988 fu invece Mauro Bolognini a farne una serie televisiva di due puntate, interpretata tra gli altri da Liv Ullmann e Peter Fonda.
A raccogliere questa difficile eredità sarà Leonardo Guerra Seragnoli, per lui il terzo lungometraggio della sua giovane carriera (Last Summer e Likemeback), che ha dichiarato di voler restare il più possibile fedele al romanzo. Nel cast Edoardo Pesce e Valeria Bruni Tedeschi.

Poirot sul Nilo, Agatha Christie
Nel 2017 Kenneth Branagh aveva diretto Assassinio sull’Orient Express riservandosi la parte del celeberrimo investigatore belga Hercule Poirot, personaggio di Agatha Christie con una fortuna letteraria e televisiva sterminata. Oggi l’attore e regista irlandese sta lavorando ad una nuova avventura dell’investigatore dai grandi baffi: Assassinio sul Nilo o, come è stato tradotto in Italia, Poirot sul Nilo. Agatha Christie è in effetti una delle autrici più amate dal grande e dal piccolo schermo ed anche per questo romanzo c’erano già state altre trasposizioni: un film del 1978 e un episodio della serie televisiva che aveva David Suchet come protagonista.
Il film è attualmente in postproduzione, uscirà nelle sale americane ad ottobre.

Un cavallo per la strega, Agatha Christie
Sarà un 2020 denso per i fan della grande scrittrice britannica, oltre al film di Branagh la BBC ha annunciato la trasposizione di Un cavallo per la strega. Non si sa ancora molto, ma è stato reso noto il cast, che avrà Rufus Sewell nel ruolo principale.

L’unico e insuperabile Ivan, Katherine Applegate
Anche Disney lavorerà nel 2020 all’adattamento di un romanzo per ragazzi. La storia di Ivan, un gorilla che vive in cattività con un grande talento per il disegno, e delle sue avventure insieme alla bimba Julia e del cucciolo di elefante Ruby dovrebbe arrivare nelle sale statunitensi ad agosto. A prestare le voci ai personaggi saranno Bryan Crantson, Angelina Jolie, Sam Rockwell e Danny DeVito.

Emma, Jane Austen
La storia della ricca ragazza di campagna, antieroina dei fraintendimenti amorosi è pronta a tornare sul grande schermo. Dopo l’adattamento cinematografico del ’96 con Gwyneth Paltrow nei panni della moderna creatura di Jane Austen e due versioni per il piccolo schermo, sono già online poster e trailer del film, che la BBC lancerà per San Valentino e negli USA poche settimane dopo. La regia è della statunitense Autumn de Wilde, fotografa e regista di video musicali che si è cimentata per la prima volta col cinema, mentre Ania Taylor-Joy interpreterà il personaggio di Emma.

L’uomo invisibile, Herbert George Wells (Newton Compton)
In questo caso si tratta di un vero e proprio reboot del famoso film di James Whale del 1933. Il romanzo di George Wells ha avuto un’enorme fortuna al cinema, finendo per essere adattato svariate volte. In questo caso si tratterà di una versione che spinge sul lato thriller della storia, il regista è infatti Leigh Whannell, che ha scritto la saga di Saw e diretto uno dei film della serie Insidious. Il film uscirà in Italia a marzo e avrà come attrice protagonista Elisabeth Moss (guarda il trailer).

Il viaggio del Dottor Dolittle, Hugh Lofting
Per i più giovani, il dottor Dolittle è un personaggio noto ed ha il volto di Eddie Murphy che lo ha interpretato nella serie di film dei primi anni Duemila. In pochi forse sanno che il veterinario in grado di parlare con gli animali non solo ha avuto una lunga tradizione al cinema (così come alla radio e in televisione), ma che viene da una serie di quattordici libri la cui genesi fu la disperata esperienza delle trincee durante la Prima Guerra Mondiale. L’autore Hugh Lofting iniziò infatti a raccontare le avventure di questo simpatico dottore nelle lettere che inviava ai propri figli dal fronte.
Quest’anno Dolittle tornerà sullo schermo il 30 gennaio (guarda il trailer) e avrà il volto di un altro attore molto vicino alle nuove generazioni: Robert Downey Jr. (già Iron Man e Sherlock Holmes), con lui nel cast anche Antonio Banderas e Michael Sheen.

Appunti di un venditore di donne, Giorgio Faletti (Baldini e Castoldi)
Fabio Resinaro del duo Fabio&Fabio, già in lizza nel 2017 per il David di Donatello come miglior regista esordiente, ha dato il via alle riprese della trasposizione cinematografica del fortunato noir di Faletti a novembre. La storia è quella di un losco “venditore” di donne che grazie all’incontro con una ragazza innescherà una spirale fatale, sullo sfondo della Milano del 1978. Nel cast anche Michele Placido.

Dune, Frank Herbert (Fanucci)
Il ciclo di romanzi fantascientifici di Frank Herbert aveva già stregato moltissimi registi e scrittori, su tutti David Lynch che lo aveva adattato per il grande schermo nel 1984. Il primo capitolo della saga tornerà al cinema sul finire dell’anno, stavolta per la regia di uno dei più apprezzati nomi della fantascienza: Denis Villeneuve. Anche il cast sarà composto da tantissime star, su tutti Timothée Chalamet, Zendaya, Jason Momoa e Javier Bardem.

Giro di vite, Henry James
Ancora una volta si tratta di un racconto più volte passato dal cinema allo schermo (fu fra l’atro trasposto anche in opera da Benjamin Britten), la versione più nota è forse The others di Alejandro Amenábar del 2001, interpretato da Nicole Kidman. Lo spaventoso racconto di Henry James, pubblicato nel 1898, ha solleticato molte volte la vena creativa dei cineasti e anche quest’anno tornerà nelle sale per la regia dell’autrice italo-canadese Floria Sigismondi, su forte spinta di Steven Spielberg che del film è anche produttore esecutivo. Ad interpretare la protagonista sarà Mackenzie Davis. Uscita internazionale il 24 gennaio.

Peter Pan, James Matthew Barry
Nel 2020 avremo anche una nuova trasposizione della favola di Peter Pan e dell’Isola che non c’è. Scritta e diretta da Behn Zeitlin (alla seconda prova di regia dopo il successo di Re della terra selvaggia), la nuova versione sarà di ambientazione meno favolistica e più contemporanea e darà grande risalto al punto di vista della protagonista femminile. Il film sarà presentato al Sundance Festival a gennaio per poi essere proiettato nelle sale statunitensi il mese successivo.

Il cielo in gabbia, Christine Leunens (SEM) è Jojo Rabbit
Geniale romanzo della scrittrice americana di origini europee, Christine Leunens, già diventato un film (Jojo Rabbit) per la regia del regista ebreo maori, Taika Waititi. Geniale, infatti, l’idea di mettere insieme in una soffitta viennese, in pieno seconda Guerra mondiale, un ragazzino fervente hitleriano e una ragazzina ebrea, messa in salvo tra quelle mure proprio dai genitori di lui che, al contrario, sono attivi nella resistenza al nazismo. Una satira del nazismo, una riflessione sull’intolleranza e gli estremismi che diverte, commuove e fa pensare. Nelle sale statunitensi è già uscito, guadagnandosi anche due nominations ai Golden Globe, mentre in Italia, dove è stato presentato al Torino Film Festival, uscirà il 16 gennaio.

Il diritto di opporsi, Bryan Stevenson
Strano caso per noi spettatori italiani, arriverà prima il film e poi il libro da cui è tratto. Il motivo è che entrambi ruotano attorno ad un fatto reale, l’ingiusta condanna a morte di Walter MacMilian, un afroamericano, incastrato e riconosciuto colpevole per un crimine che non ha mai commesso. Il libro, al momento inedito di prossima pubblicazione per Fazi, altro non è se non le memorie dell’avvocato di MacMillian, Bryan Stevenson, che ha raccontato il processo e le enormi difficoltà che hanno dovuto affrontare per ottenere giustizia.
Il tema dell’odio razziale si riconferma una grande urgenza del cinema americano. Il film è diretto da Destin Daniel Cretton ed interpretato da Brie Larsson, Michael B. Jordan e Jamie Foxx, che è stato anche nominato ai SAGA per la sua interpretazione. Uscirà in Italia il 30 gennaio.

Diabolik, Angela e Luciana Giussani
Il celebre ladro mascherato ideato dalle sorelle Giussani passerà dalle pagine in bianco e nero del fumetto al cinema per la regia dei Manetti bros, dopo la fortunata trasposizione di Mario Bava del ’68. L’immaginaria Clerville è stata trasportata nelle strade di Bologna, mente ad interpretare l’affascinante ladro dai mille volti sarà Luca Marinelli. Miriam Leone presterà il volto alla sua immancabile e fedele partner Eva Kant, la parte dell’integerrimo ispettore Ginko è di Valerio Mastandrea. Nel cast anche Claudia Gerini e Serena Rossi, già presenti nell’acclamato Ammore e malavita, sempre diretto dai Manetti. Il film è attesissimo, ma ancora non è stata resa nota alcuna data di uscita.