Nastri d’argento del documentario, vince ancora “Selfie” di Ferrente

Nelle altre categorie sono stati premiati: Life as a B-movie: Piero Vivarelli di Fabrizio Laurenti e Niccolò Vivarelli come miglior documentario sul cinema, Ermitage. Il potere dell’arte di Michele Mally come miglior documentario sull’arte e La prima donna di Tony Saccucci ex aequo con Cercando Valentina di Giancarlo Soldi come miglior docufiction.

Il SNGCI ha poi deciso di assegnare due premi sulla relazione tra cinema e giornalismo, uno a Oltre la sala di Giovanni Ventura e l’altro a Carlo Vanzina. Il cinema è una cosa meravigliosa un commovente omaggio di Enrico Vanzina a suo fratello, scomparso due anni fa.

A Tosca invece il premio come protagonista dell’anno per la sua performance ne Il suono della voce di Emanuela Giordano. Altre menzioni speciali sono state attribuite a Normal di Adele Tulli e Figli del destino di Francesco Miccichè e Marco Spagnoli.