Torna “Creuza de Mà”, il festival tra cinema e musica dal vivo

La prima parte quattordicesima edizione di “Creuza de Mà”, il festival ideato e diretto da Gianfranco Cabiddu, si terrà dal 26 al 30 agosto a Carloforte, sull’isola di San Pietro, nella Sardegna meridionale. Il secondo tempo, se così si può dire, si svolgerà invece in autunno a Cagliari.

Sarà, come è inevitabile, un’edizione particolare e distanziata, ma non per questo parca di eventi. A cominciare dalla lunga lista degli ospiti: Giorgio Diritti, Claudio Giovannesi, Mario Piredda, Vincenzo Marra. Ciascuno di questi registi presenterà uno dei propri lavori, nell’ordine Volevo nascondermi, tuttora in sala e vincitore dell’Orso d’argento alla miglior interpretazione maschile (l’ultimo premio con questa dicitura, vista la recente svolta no gender del festival) alla Berlinale, La paranza dei bambini, anch’esso premiato due anni fa a Berlino per la sceneggiatura, L’agnelloLa volta buona.

Anche per quanto riguarda la musica ci saranno ospiti e live imperdibili, a cominciare dallo stesso Claudio Giovannesi, che si esibirà anche in veste di musicista e riceverà anche il premio “Le Isole del Cinema”. Oltre a lui anche il versatile Neri Marcorè, che ha preparato una scaletta di canzoni legate al cinema da eseguire dal vivo.

Non mancheranno poi gli omaggi dovuti a due grandi personaggi del cinema italiano, che casualmente condividevano anche il nome: Ennio Morricone ed Ennio Fantastichini, la serata in onore del primo aprirà il festival, mentre la proiezione di Lontano lontano, ultima apparizione del secondo, sarà l’evento di chiusura.